Go to content area

 

Canale youtube Canale Facebook
Canale youtube

 

News
21/10/2011
L'ISTITUTO AMEDEO MODIGLIANI ARCHIVI LEGALI AL FIANCO DELLA FAO PER LA BIODIVERSITA’

Il Vice Direttore Generale della FAO per il Dipartimento Agricoltura e Protezione del Consumatore, Modibo Tiémoko Traoré e il Presidente del Modigliani Institut, Christian Parisot, il prossimo 24 ottobre, alle ore 17 nella sede della FAO del Circo Massimo, sigleranno l’accordo triennale di cooperazione Responsible Art for Food.

La cerimonia si terrà a conclusione della conferenza internazionale The sustainability of food systems and diets for stability, incontro organizzato per celebrare il 2011 World Food Day/Week, e il nuovo percorso di cooperazione fra la FAO e il Modigliani Institut, realizzato in collaborazione con Plexus International, sarà salutato dall’inaugurazione della mostra Responsible Art for Food and Biodiversity in cui, per la prima volta nella sede dell’Organizzazione della Nazioni Unite, alcune opere di Amedeo Modigliani si alterneranno ai frutti della biodiversità provenienti da tutto il mondo ed esposti come tesori viventi, capolavori della natura.

«Sono particolarmente entusiasta – ha detto Christian Parisot – di questo accordo che ci consente, per quelle che sono le nostre possibilità e la specifica missione del Modigliani Institut, di contribuire nei prossimi anni alle fondamentali sfide portate avanti dalla FAO per un’alimentazione sostenibile, distribuita equamente e rispettosa della biodiversità. L’arte, la bellezza, il genio creativo hanno una forza comunicativa, emotiva, d’ispirazione universale e per questo è importante che siano messe al servizio delle grandi cause che segnano il nostro futuro. Nel nome di Modigliani, artista italiano che come tutti i grandi creativi appartiene non ad una nazione ma al mondo, nei prossimi tre anni svilupperemo un programma innovativo che attraverso la vendita benefica di opere d’arte dia un contributo concreto per il diritto al cibo».

Il progetto di cooperazione intende aumentare la consapevolezza del legame tra creatività, vita, biodiversità, alimentazione, diete sostenibili e cultura, attivando grazie al linguaggio dell’arte un’ampia azione di responsabilità sociale contro la fame e la malnutrizione nel mondo. Nello specifico l’accordo, operativo dal 2012, porterà all’organizzazione di alcune aste internazionali, con opere donate gratuitamente da artisti contemporanei di tutto il mondo. Il ricavato delle vendite sarà interamente devoluto al Programma TeleFood per il progetto “giardini scolastici”. Dal 1997 TeleFood finanzia a livello locale micro-progetti per aiutare gli agricoltori su piccola scala a produrre più cibo e generare entrate per un miglior accesso agli alimenti: fino a oggi la campagna ha consentito di raccogliere oltre 29 milioni di dollari, finanziando 3200 progetti in 130 Paesi.

«Intorno al nome di Modigliani – ha detto il Segretario Generale del Modigliani Institut, Luciano Renzi – raccoglieremo l’adesione di numerosi artisti internazionali, entusiasti di sostenere attraverso le proprie creazioni l’importante campagna della FAO. Siamo convinti che il lavoro di un’Istituzione culturale come la nostra non debba limitarsi a un’azione di ricerca e tutela, ma debba cogliere le potenzialità in termini di notorietà e apprezzamento di un’artista quale Modigliani per contribuire a iniziative di forte contenuto sociale, decisive nel nostro presente e per il futuro comune».

 

MODIGLIANI INSTITUT ARCHIVES LÉGALES PARIS-ROME
Palazzo Taverna

Via di Monte Giordano, 36 - 00186 Roma
Tel  +39 06 98 26 22 00 - Fax +39 06 68 89 27 35

www.modigliani-institut.com

 

Ufficio stampa Renzi&Partners: Alessandro Fava – 06.6840721 – 335.460735 – a.fava@renziepartners.it