Go to content area

 

Canale youtube Canale Facebook
Canale youtube

 

News
10/10/2011
SALVA IL CIBO E LA BIODIVERSITA' DEL MONDO CON L'ARTE Evento artistico collettivo di responsabilità sociale , 3 – 4 Novembre 2011, Centro Culturale Elsa Morante , Roma

CELEBRAZIONI ITALIANE DELLA GIORNATA MONDIALE DELL’ALIMENTAZIONE

DIETE SOSTENIBILI

SALVA IL CIBO E LA BIODIVERSITA' DEL MONDO

CON L'ARTE

Evento collettivo di responsabilità sociale

3 – 4 Novembre 2011

Centro Culturale Elsa Morante

Piazzale Elsa Morante

Eur Laurentino – Roma

L’evento Salva il Cibo e la Biodiversità del Mondo con l'Arte, che si terrá i 3 e 4 Novembre al Centro Culturale Elsa Morante, prevede una serie di iniziative, parti di un’azione collettiva di responsabilità sociale. L’evento e’ organizzato da Plexus International Forum Onlus e Zoe Onlus, in collaborazione con il Forum sulle Culture Alimentari Mediterranee, la Divisione Nutrizione e Protezione del Consumatore del’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura e Magazzini Generali.

L’evento fa parte di una più ampia iniziativa internazionale che si terrà presso la FAO, a Roma, il 24-25 Ottobre 2011, sul tema della sostenibilità alimentare nel pianeta, in preparazione del Vertice Mondiale sulla Terra Rio+20, a Rio de Janeiro nel 2012. In tale occasione, presso la FAO, il 24 ottobre 2011, si terrà la mostra “Responsible Art for Food and Biodiversity”, a cura dell’Istituto Archivi Legali Amedeo Modigliani. La mostra si prefigge di promuovere una maggiore responsabilità sociale dell’arte per ridurre il più presto possibile la fame nel mondo. Alcune opere di Amedeo Modigliani saranno esposte con una selezione di Frutt'Art della biodiversità alimentare del mondo dedicata all’Erosione del patrimonio naturale e culturale dell’Umanità, in collaborazione con Plexus International. A cura della Divisione Nutrizione e Protezione del Consumatore della FAO, in collaborazione con Zoe Onlus, saranno esposti alcuni pannelli con la descrizione dei frutti della mostra.



L’evento al Centro Culturale Elsa Morante metterà in relazione arte, cultura, biodiversitá e diete sostenibili, affinché convergano in un sentiero comune per nutrire il pianeta e combattere la fame nel mondo. La globalizzazione, l’aumento della popolazione, i modelli insostenibili di produzione e di consumo alimentare stanno mutando verso forme che danneggiano gravemente gli ecosistemi del pianeta e influiscono negativamente sulle abitudini alimentari e la salute. In questo contesto, l'arte e la biodiversità assumono un ruolo fondamentale per un cambio di rotta nell'utilizzo sostenibile e responsabile delle risorse umane e naturali per del pianeta Terra, inteso come un unico organismo vivente.

Programma preliminare



Giovedì, 3 Novembre 2011

Sala Teatro e Padiglioni Espositivi

  • 9.30 – 12.30

Nutrire la Mente – Combattere la Fame

Laboratorio di educazione e comunicazione alimentare

a cura della FAO-Divisione Nutrizione e Protezione del Consumatore. Coordinatore: Chiara De Ligia, FAO

Obiettivo del laboratorio: far riscoprire ai ragazzi il valore degli alimenti, come fonte di vita e legame al territorio, e l’importanza di un atteggiamento attento, curioso e responsabile.

Dopo una breve presentazione della iniziativa FAO “School Gardens” ed un giro della mostra, verranno distribuiti ai ragazzi del primo anno della scuola superiore vari tipi di frutta. I giovani, assieme ai loro docenti, verranno coinvolti in un viaggio sensoriale (vista, tatto, olfatto e gusto) fra frutta proveniente da varie parti del mondo e frutta locale, riscoprendo il valore degli alimenti ed il loro legame al territorio, la sostenibilitá dei sistemi di produzione e di consumo, l’importanza del compostaggio e del riciclo dei rifiuti. Verranno distribuiti materiali educativi della FAO per studenti e docenti: Il Diritto all’Alimentazione - una Finestra sul Mondo; School Gardens, Nutrire la Mente – Combattere la Fame.



Sala Teatro

  • 16.00 -17.00

Tavola rotonda di presentazione

TEA LAB PROJECT

Teatro Laboratorio sulle Culture Alimentari Mediterranee.

a cura di Maria Pia Marsala, Plexus International Forum Onlus.

Il Tea-lab è una proposta di teatro laboratorio sulle culture alimentari mediterranee come modalità didattica interdisciplinare rivolta alla comunità scolastica, ed in particolare al biennio delle scuole secondarie di 2° grado. Il dibattito verterà sulla qualità dei contenuti informativi e formativi, e come questi si possono applicare nelle classi di ogni scuola, secondo specifiche necessità. La Tavola rotonda si pone i seguenti obiettivi: attivare un modello pedagogico esperienziale da costruire secondo le responsabilità di ruolo e di competenze istituzionali dei partecipanti; coordinare una collaborazione di ricerca sull’azione pedagogica scuola/università come contributo di analisi per le scelte operative socio-culturali dei responsabili delle politiche educative, nella scuola, nel territorio, nella comunità; partecipare alla riflessione e prevenzione dei fenomeni di malnutrizione, dropout e burnout presenti nella scuola locale e internazionale.

Modera: Sandro Dernini, Forum sulle Culture Alimentari Mediterranee

intervengono:

  • M. P. Marsala, Coordinatrice Tea-lab project, responsabile progetti pedagogici Plexus International Onlus.

  • Mirella Zecchini, già professore e direttore del Laboratorio di Educazione Comparata e Formazione del Dipartimento di Studi dei Processi Formativi, Culturali e Interculturali nella Società Contemporanea, Università RomaTre

  • Maura Camerucci, professore di Educazione Psicomotoria e Pedagogia della Comunicazione del Dipartimento di Studi dei Processi Formativi, Culturali e Interculturali nella Società Contemporanea, Università RomaTre

  • Angela Teja, presidente Società Italiana Storia dello Sport (SISS)

  • Giulio Bizzaglia, sociologo, Docente UCSC Roma

  • Susanna Hirsch, danzamovimento-terapeuta espressivo-relazionale (APID).

 

Sala Teatro

  • 17.00 -18.45

Tavola Rotonda dedicata al prof. Carlo Cannella

La Sostenibilità della Dieta Mediterranea.

 

La tavola rotonda sulla Dieta Mediterranea Sostenibile, dedicata all’indimenticabile prof. Carlo Cannella, si prefigge di promuovere una più ampia riflessione sulle tematiche legate alla sostenibilità della nostra alimentazione mediterranea. La dieta Mediterranea, riconosciuta come una delle diete più salubri nel mondo, attraverso la varietà del proprio patrimonio culturale, e’ ancora poco conosciuta dal punto di vista della sua biodiversità e del benessere nutrizionale ad essa associato. E’ più che mai urgente ritornare verso uno stile di vita sostenibile mediterraneo, fondato su una varietà di prodotti locali e stagionali.  La diversità delle culture alimentari del Mediterraneo è attualmente a rischio di estinzione a causa dell’omologazione degli stili di vita, della perdita di consapevolezza, di significato e d’apprezzamento, che stanno portando ad uno sgretolamento del patrimonio mediterraneo ed alla mancanza di interesse da parte delle nuove generazioni nei confronti della propria eredità.

Moderatore: Sandro Dernini, coordinatore, Forum sulle Culture Alimentari Mediterranee

Intervengono:

Carlo De Marco, Sapienza Università di Roma

Giorgio Calabrese, Università del Piemonte Orientale di Alessandra; Università di Torino.

Barbara Burlingame, FAO, Divisione Nutrizione e Protezione del Consumatore

Valeria del Balzo, Sapienza Universita’ di Roma

Flavio Paoletti, INRAN-Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione

Massimo Iannetta, ENEA

Lorenzo Maria Donini, Sapienza Universita’ di Roma

Roberto Capone, CIHEAM-Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari

Mauro Gamboni, CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche

Alessandro Vienna, Ministero MIUR

Giuseppe Maiani, INRAN-Istituto Nazionale di Ricerca Alimenti e Nutrizione

Stefano Padulosi, Bioversity International

Nicolò Merendino, Università la Tuscia, Viterbo

Armando Soldaini, Consorzio Tuscia Turismo

 

 

Padiglioni Espositivi

 

  • Ore 17.00-22.00

 

Mostra “Erosione e Rinascita del Pianeta GAIA”

Erosions and Renaissance Project n. 9

a cura di Micaela Serino e Raffaello Paiella, Plexus International Forum Onlus

La mostra ospiterà installazioni, quadri, sculture, performances, etc. che esprimeranno la libera interpretazione degli artisti sulle molteplici forme di erosione e rinascita del pianeta Terra attraverso una percezione multi-prospettica. Nella Plexus Virtual Gallery, allestita come padiglione video all'interno della mostra, saranno contestualmente esposte opere digitali degli artisti che, riprodotte in fotocopie formato A3, ed unite insieme in un lungo Metr'Art,formeranno altresì una simbolica opera collettiva di MetroArt per la misurazione dell'erosione e della rinascita di Gaia. Questa azione artistica collettiva continua le simboliche misurazioni condotte da Plexus International, dal 2002 al 2006, a Dakar, Australia, Lecce, Roma, New York, Barcellona, Las Palmas de Gran Canaria, Sassari, per segnalare la drammatica erosione marina della Porta del Non Ritorno della Casa degli Schiavi di Gorèe, Dakar, come simbolo dell'erosione della memoria storica dell'umanità. La finalità della mostra/atelier è un incremento/cambiamento di percezione e di consapevolezza sullo stato insostenibile della vita nel nostro pianeta terra, percepita come un unico organismo vivente interdipendente.

 

Padiglioni Espositivi

  • Ore 17.00-22.00

Atelier des Arts

a cura di Roberto Federici, Sandro Dernini, Stefano Mondoví, Fabrizio Bertuccioli



Padiglioni Espositivi

  • Ore 17.00-22.00

MOSTRA

Frutt’Art”- Salva il Cibo e la Biodiversitá del Mondo con l’Arte

A cura di Glaucia Coelho Demenjour verrà allestita la mostra di “Frutt'Art”, con frutti stagionali della biodiversità del mondo esposti come tesori culturali reperiti al mercato popolare multietnico di Piazza Vittorio di Roma. La mostra si prefigge l’obiettivo di valorizzare i frutti della biodiversita’ del mondo come risorsa di sviluppo sostenibile. Sara’ corredata da pannelli esplicativi rivolti al grande pubblico contenenti informazioni sui loro valori culturali e nutrizionali.

Saletta Video

  • Ore 17.00-22.00

Rassegna video e cortometraggi

 

A cura di Paolo Buccieri, Zoe Onlus

 



Venerdì, 4 Novembre 2011



Padiglioni Espositivi

  • 17.00 -22.00

Mostra “Erosione e Rinascita del Pianeta GAIA”



Atelier des Arts

a cura di Roberto Federici, Sandro Dernini, Stefano Mondoví, Fabrizio Bertuccioli



  • 17.00 -22.00

MostraFrutt’Art”- Salva il Cibo e la Biodiversitá del Mondo con l’Arte

  • 19.00 -20.30

Cocktail “Salva il Pianeta con l’Arte”.



Sala Teatro

  • 17.30 -18.30

Tavola rotonda su esperienze di rinascita condotte nelle periferie di Roma

La Tavola Rotonda ha lo scopo di presentare e discutere alcune importanti iniziative realizzate da organizzazioni della societá civile nelle periferie di Roma. Si tratta di iniziative che hanno permesso alla popolazione marginale di alcune aree periferiche di Roma di poter avviare un loro inedito percorso di integrazione ed emancipazione.

Apertura i lavori: Assessore alle Periferie del Comune di Roma







Saletta Video

  • 19.00 – 20.00

Rassegna video e cortometraggi

 

A cura di Paolo Buccieri, Zoe Onlus

 

Una rassegna video a ciclo continuo illustrerá le iniziative realizzate da ZOE presso le comunitá indigene brasiliane dei Quilombos (schiavi africani fuggiti dalle
piantagioni) sul turismo responsabile e la valorizzazione della biodiversitá locale. In tale occasione si presenterá l’evento sulla sostenibilitá del pianeta e la biodiversitá brasiliana che si svolgerá durante il Vertice Mondiale 2012 sullo Sviluppo Sostenibile a Rio de Janeiro.





Sala Teatro e Padiglioni Espositivi

Evento conclusivo collettivo di responsabilità sociale

L’evento conclusivo, attraverso l'avvio di fattive collaborazioni creative tra artisti in prima persona, produttori indipendenti e rappresentanti della società civile, si prefigge l’obiettivo di raccogliere i necessari consensi e sostegni per la realizzazione a Rio de Janeiro (26 maggio-6 Giugno 2012) della continuazione dell’evento organizzato a Roma da Plexus International Forum Onlus e Zoe Onlus, da tenersi in occasione della Conferenza Mondiale di Rio+20 del 2012 come evento parallelo collettivo di responsabilita’ sociale.



Padiglioni Espositivi

  • 20.00 – 20.30

GAIA”, Plexus Art Co-Opera n.6, part 1

a cura di Plexus International

GAIA continua il viaggio intrapreso da Plexus International nel 1996 a bordo dell’Arca del Well Being, tenutosi in occasione del Vertice Mondiale sulla Alimentazione presso la FAO, con l'evento “Dal Welfare al WellBeing: Eating Art-Cogliamo il Meglio del Nostro Cibo-Cibo per Tutti”, presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma. La Plexus Art Co-Opera n. 6, parte 1, intende rilanciare l’Appello dalla Porta del Non Ritorno per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale e Naturale dell'Umanità, emesso nel 2008 presso la Casa degli Schiavi nell'isola di Gorèe, Dakar, Senegal, nell’ambito del progetto Erosions and Renaissance.









Sala Teatro

  • 20.30 – 22.30

Spettacolo musicale

a cura di Domenico Masotti

Suonano:

Giò di Sarno

O.A.K.

Walkin Shoes Quintet

Giancarlo Schiaffini



Sala Teatro

  • 22.30 – 23.00

CHIAMATA APERTA PER RIO+20

EVENTO CONCLUSIVO COLLETTIVO DI RESPONSABILITA’ SOCIALE



Organizzazione:

www.plexusinternational.org

Plexus International Forum

info@plexusinternational.org

Onlus Zoe Onlus

assozoe@zoeonlus.it

In collaborazione con

Forum sulle Culture Alimentari Mediterranee

www.cimet.it

Magazzini Generali

Un ringraziamento speciale a Joseph Fontano e World Dance Alliance-Europe